Il portale della Protezione Civile della Regione sempre più friendly

7 Aprile 2011

Eventi alluvionali o altri fenomeni potenzialmente pericolosi per la popolazione sembrano sconvolgere senza preavviso il territorio con frequenza sempre maggiore, e anche la nostra regione è stata colpita da importanti calamità negli anni passati. Per questo motivo sono nati progetti per il potenziamento e l’ottimizzazione della rete di monitoraggio idrometeorologico e consentire così maggiori capacità di controllo, previsione ed allerta da parte degli enti preposti. Per la Protezione Civile regionale, l’azienda di Information & Communication Tecnology udinese Cogito si è occupata di ridisegnare la logica e la presentazione dei dati provenienti dalle reti di monitoraggio che fanno capo alla centrale operativa di Palmanova, al fine di permetterne una consultazione sempre più rapida e più chiara.

L’interfaccia con l’utente diventa in questo caso un fattore davvero determinante, perché implica la possibilità di prendere decisioni con rapidità e precisione. Quest’ultimo importante tassello si inserisce in un articolato progetto che da anni Cogito sta portando avanti per lo sviluppo e il continuo miglioramento del portale della Protezione Civile del Friuli Venezia Giulia, e che lo ha fatto diventare un fiore all’occhiello per la Regione e un punto di riferimento per molte altre regioni in Italia e non solo (il portale è stato lo scorso anno presentato ai responsabili della Protezione Civile di Slovenia e Austria). Il progetto continua tuttavia a essere un work in progress ed altre funzionalità importanti verranno concluse e rilasciate nel corso dei prossimi mesi (da una suite di applicazioni mobile al completamento dei software per la Sala Operativa Regionale).

I nuovi visualizzatori pubblicati sul portale in questi giorni riguardano i dati provenienti da una fitta rete di rilevamento che la Protezione Civile possiede su tutto il territorio regionale (più di 150 stazioni), dotate di sensori che registrano in tempo reale una grande massa di dati. In particolare vengono registrati: temperatura e umidità dell’aria, precipitazioni, pressione atmosferica, altezza della neve, direzione e velocità del vento, intensità della radiazione solare, livello dei fiumi e livello del mare.

La rete di monitoraggio idrometeorologico è un sistema fondamentale per la sorveglianza fisica del territorio e quindi la tutela della pubblica incolumità in caso di eventi calamitosi. Tuttavia essa si inserisce in un più ampio sistema di reti. Ognuna di esse ha visto negli anni, da parte di Cogito, lo sviluppo di specifici sistemi di interfacciamento (che portano i dati a far parte di un unico complesso database) e di altrettanto specifici sistemi di presentazione dei dati stessi. Ad oggi, sul portale della Protezione Civile del Friuli Venezia Giulia (www.protezionecivile.fvg.it) si possono consultare – oltre alla rete idrometeorologica – la rete di monitoraggio della sismicità in tempo reale (in collaborazione con l’OGS e il Dipartimento di scienze della Terra dell’Università di Trieste), una rete di telecamere (che tiene sotto costante monitoraggio visivo alcune delle situazioni più critiche sul territorio regionale), le immagini Meteosat (per localizzare e seguire l’evoluzione dei sistemi nuvolosi).

La scelta di soluzioni ottimali e all’avanguardia per la rappresentazione grafica di dati complessi è una delle linee di ricerca su cui si sta orientando Cogito in questi mesi di profondo rinnovamento aziendale. La data visualization, specchio di un mondo sempre di più sommerso da enormi quantità di dati poco utilizzabili se non elaborati e rappresentati, rappresenta un punto di incontro tra creatività e tecnologia, che ben riflette le diverse anime dell’azienda.

E le dimensioni e la complessità in questo progetto sono facilmente visibili. Basti pensare alla mole dei numeri del portale della Protezione Civile del Friuli Venezia Giulia: oltre 2.000 pagine statiche e più di 40.000 dinamiche a partire da quasi 100 modelli e con un trend di oltre 150 nuove pagine al mese; quasi 10.000 documenti allegati e più di 30.000 immagini per oltre 1.500 gallerie, per un trend di oltre 600 immagini al mese. Il portale ha poi quasi 10.000 utenti registrati per 50 ruoli diversi. Le visite nell’ultimo mese sono state quasi 50.000, con un trend di crescita costante di oltre il 10%

26 Luglio 2018

Gli approfondimenti tematici sul Coral JIT40, il nostro nuovo prodotto di punta, che presenteremo alla fiera EXPOdetergo 2018 (Milano, 19-22 ottobre) proseguono: in questa puntata vi offriamo una panoramica sui moduli software che compongono la suite e sui suoi principali punti di forza.

19 Luglio 2018

In vista della fiera EXPOdetergo 2018 in programma a ottobre a Milano, dove presenteremo ufficialmente Coral JIT40, abbiamo pensato di sviluppare una serie di approfondimenti tematici per svelarvi origine, caratteristiche e peculiarità di questa soluzione. Andiamo per ordine e iniziamo dalla nascita...

7 Aprile 2016
mostra fotografica "emozioni silenziose"
Un anno fa ci lasciava Lorenzo, un pilastro per Cogito, un collega, un amico. Lo ricordiamo nel primo anniversario della scomparsa con una mostra fotografica e un piccolo volume che raccolgono alcuni suoi scatti.